“Parla con me” con il filologo Professor Roberto Antonelli

ITA: “Parla con me” con il filologo Professor Roberto Antonelli

Quest’anno, in occasione del cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, le bambine e i bambini della Scuola Primaria stanno portando avanti, con studi, ricerche ed esperimenti, il progetto “S­­­ulle orme di Leonardo”, ispirato al grande genio rinascimentale.

Stimolati dalla sua preziosa eredità culturale e dalla sua irrefrenabile curiosità, i bambini si sono concentrati sullo studio delle diverse tecniche artistiche che ­­hanno caratterizzato la sua arte, per passare poi a osservare e studiare i fenomeni naturali e l’anatomia del corpo umano che hanno ispirato la creazione delle sue macchine. Sulle orme di questi processi creativi, i bambini sono partiti da interessi e curiosità personali per creare modellini di macchine inventate da loro.

È all’interno di questa cornice che, lunedì 25 marzo, la nostra Scuola ha avuto l’onore e il piacere di ospitare il Professor Roberto Antonelli, grande filologo italiano vice presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei, presidente della Fondazione Primoli, della Società Filologica Romana e della Société de Linguistique Romane. Il Professor Antonelli ha accompagnato i bambini in un accurato approfondimento sulla vita e i lavori dello scienziato, artista e inventore toscano.

Punto culminante di questo momento didattico sono state due analisi di ­­diverse opere d’arte.

Il primo confronto ha visto protagoniste tre diverse opere: la “Venere di Cnido” di Prassitele, la “Fornarina” e la “Dama con liocorno” di Raffaello Sanzio. L’osservazione della postura dei soggetti ha permesso ai bambini di coglierne le similitudini, e di capire come gli artisti, anche lo stesso Leonardo, si sono ispirati a opere antiche, imitandole per poi crearne di nuove.

Nel secondo confronto, l’attenzione si è spostata sullo studio delle tecniche impiegate dall’artista. Le opere analizzate sono state due versioni della “Gioconda nuda” attribuite alla bottega di Leonardo (una conservata all’Hermitage di San Pietroburgo e l’altra alla Fondazione Primoli a Roma), e la celebre “Gioconda” conservata al Musée du Louvre a Parigi. Il confronto tra i tre quadri è iniziato analizzando gli sfondi, i quali appaiono disegnati dalla stessa mano. Successivamente i bambini, sotto indicazione dell’ospite, hanno esaminato attentamente i capelli dei tre soggetti, notando la differenza tra le tecniche utilizzate per rappresentarli: il professore ha spiegato loro che il tratto sfumato è quello caratterizzante la mano di Leonardo.

Questo incontro è stato particolarmente prezioso per i bambini, che hanno avuto modo di riflettere sull’eredità artistica italiana, talmente ricca da nutrire ancora oggi la creatività di molti artisti.

ENG: “Talk to me” Project with guest Prof. Roberto Antonelli, Phylologist

Students in the primary school years embark on an adventure of research and discovery of the life and achievements of Leonardo Da Vinci to celebrate the 500th anniversary of his death. The project is named “Following Leonardo’s footsteps”, and is inspired by the works of the brightest mind from the renaissance period.

The boys and girls in grades 1 to 4 started the project by looking at Leonardo Da Vinci’s legacy, his endless curiosity and the different techniques he adopted and that characterized his artwork. They then looked at the way Leonardo Da Vinci studied natural phenomena, human anatomy and how his findings influenced the design of his marvelous machines. In an attempt to imitate Leonardo’s creative genius, students in the primary began a creative process by talking about their interests and curiosities, which then were transformed in designs and prototypes of their very own “machines.”

In this context of research and creativity, the Primary school welcomed Professor Roberto Antonelli, renowned Italian philologist and vice president of the Lincean Academy, president of the Fondazione Primoli, the Roman Philological Society (Società Filologica Romana), and of the Société de Linguistique Romane. Professor Antonelli led the students in an in-depth lecture on the life and works of the Tuscan scientist, artist, and inventor. The climax of this special lesson came when Professor Antonelli analyzed two of Leonardo’s art pieces.

The first analysis that the boys and girls carried out compared three masterpieces: The Venere di Cnido (Aphrodite of Knidos) by Praxiteles, The Fornarina (Portrait of a Young Woman), and The Dama con Liocorno (Young Woman with Unicorn) by Raffaello. The students looked at the posture of the subjects in the paintings, found connections and similitudes amongst the three pieces, thus understanding how artists such as Leonardo were inspired by ancient works and attempted to imitate them to then finally create their versions.

In a second comparative analysis, the children looked closely at the techniques used by Leonardo. The pieces chosen for this study were the Gioconda Nuda (specimens of which are conserved in the Hermitage museum of S. Petersburg and another in the Fondazione Primoli in Rome), and the renowned Gioconda, preserved in the Louvre in Paris. Boys and girls started comparing the three pieces by looking at the backgrounds, which appear to be painted by the same artist. Next, the children were asked by Prof. Antonelli to look closely at the techniques used to paint the hair on the subjects in the three paintings. The Professor explained how the “fading” effect is a particular technique adopted by Leonardo.

This occasion was invaluable for our students who were given the opportunity to reflect on the importance of the artistic heritage of Italy, which to this day is so essential that it influences contemporary artists.

Vivere la Montagna all’Italiana 山中有意

(IT) Chongli, 9-10 Marzo, Vivere la Montagna all’Italiana 山中有意

Torna il week-end sulla neve!

Organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Pechino, l’ITA – Italian Trade Agency, la Camera di Commercio italiana in Cina, l’Associazione dei Giovani Italiani in Cina (AGIC) e la nostra Scuola, “Vivere la Montagna all’Italiana” si svolge il 9 e 10 Marzo a Taiwoo Resort (Chongli), sede delle Olimpiadi Invernali 2022 e meta turistica suggerita dal New York Times tra le 52 da visitare nel 2019!

In allegato modulo di prenotazione con programma dell’evento. Momenti salienti del weekend sulla neve: organizzazione di lezioni e gara di sci, aperitivo e cena alpina con piatti speciali preparati dalla ns chef Roberta.

Autobus con partenza e ritorno da / alla Scuola, Venerdì 8 Marzo alle ore 19:00 / Domenica 10 Marzo in serata.

Early bird: scadenza il 20 Febbraio. Affrettatevi a prenotare!

Chiusura prenotazioni 1 Marzo.

RSVP: Inviare booking form a consiglio@assogic.com

Arrivederci a Chongli!

 

(EN) Chongli, 9-10 March, Vivere la Montagna all’Italiana 山中有意

The weekend on the snow is back!

Organized by the Italian Embassy in Beijing, ITA – Italian Trade Agency, the Italian Chamber of Commerce in China, the Association of Young Italians in China (AGIC) and our School, ” Vivere la Montagna all’Italiana” takes place on March 9th and 10th at Taiwoo Resort (Chongli), home to the 2022 Winter Olympics and among the 52 tourist destinations to visit in 2019 suggested by the New York Times!

Find attached the reservation form with the program of the event. Highlights of the snow weekend: organization of ski lessons and ski competition, aperitif and alpine dinner with special Italian dishes prepared by our chef Roberta.

Roundtrip by bus from the school to the hotel, Friday 8th March at 19:00 / Sunday 10th March in the evening.

 

Early bird closes on February 20th. Hurry up, secure your spot!

All reservations close on March 1st.

RSVP: booking form to consiglio@assogic.com

See you in Chongli!

 

(CN) 崇礼,3月9日-10日, Vivere la Montagna all’Italiana 山中有意

周末一起去滑雪!

由意大利驻华使馆,意大利对外贸易委员会,中国意大利商会,驻华意大利青年协会(AGIC)和我们学校共同组织的 ” Vivere la Montagna all’Italiana” 将于3月9日和10日在太舞酒店(崇礼)举行。该酒店是2022年冬奥会的举办地,也是纽约时报推荐的2019年度52个旅游目的地之一。

报名表及活动行程请查看附件。亮点:组织滑雪课程和滑雪竞赛,开胃酒和由我们厨师Roberta准备的意大利美食。

巴士往返:3月8日星期五晚19点从学校出发去崇礼 / 3月10日晚从崇礼出发返回学校

早鸟优惠截止到2月20日。请您尽快报名!

报名截止日期3月1日。

RSVP:  consiglio@assogic.com

崇礼见!

Quinta Edizione “ITALIA CIAO”

La gara “Italia Ciao”, istituita dall’Istituto Italiano di Cultura nel 2014, è ormai divenuta un tradizionale appuntamento annuale per gli studenti di italiano delle università cinesi.

In questa edizione, svoltasi il 30 Novembre, ben 27 concorrenti provenienti da 22 università: record di partecipazione da parte di tutte le università cinesi con corso di laurea di lingua italiana.

Scoprite i vincitori sulle news post event dell’Istituto Italiano di Cultura.

https://mp.weixin.qq.com/s/pB_xIP1abgk5yUT-_7aiKg

https://mp.weixin.qq.com/s/WpCkUhksMGsfPwmSH5Yi8g

 

Dreams of Europe and China Children’s Art Exhibition 2018 – “Voyage of Discovery”

The Accredited Italian Embassy School in Beijing is proud to announce that the drawing of our student Christian Molina Palacio, representing the Constantine’s arch in Rome, was selected as one of the artworks for the EU Delegation’s Year Calendar.

This endorsement represents the final achievement of our kids’ participation to the contest “Dreams of Europe and China” and related Children’s Art Exhibition “Voyage of Discovery” showcased in different cities in China.

Children from several European countries join the initiatives: young artists from Bulgaria, Latvia, Czech Republic, Hungary, Spain and Italy showed their visions of an imaginary cultural trip with more than 680 drawings. Among them all, 12 where shortlisted to be part of the EU Delegation’s Year Calendar and 4 awarded.

We are grateful to “The World and China” Magazine for their invitation to join this activity promoted by the Delegation of the European Union to China and all the school congratulates Christian!

Festa di Natale – Christmas Party – Post event

Domenica 2 Dicembre, presso l’Istituto Italiano di Cultura, la Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata ha festeggiato l’arrivo del Natale con la rappresentazione “Alla ricerca della nostra identità tra miti, storie e leggende”.
Sunday, December 2nd, at the Italian Institute of Culture, the Accredited Italian Embassy School in Beijing celebrated the upcoming Christmas with the play “Searching for our identity, amongst myths, tales and legends”.

Essere individui capaci di sviluppare la propria individualità in un confronto culturale, civile e sociale, è per la Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata un valore ed una priorità da offrire alle bambine e ai bambini che si preparano a diventare i cittadini di domani.
At the Accredited Italian Embassy School in Beijing we consider that each child has the right to develop its own identity in an open cultural, civil and social dialogue.

Il mito, gigantografia dell’uomo, memoria tramandata che permette ai bambini e alle bambine di incontrare il passato, ritornare alle proprie origini e alla propria cultura, ritrovando parti della propria identità, è stato suggerito dal Coordinatore Scientifico Mariassunta Peci come pivot delle attività pedagogiche-didattiche di questo anno scolastico.
The myth, exaggeration of the human being, verbal memory enabling children to encounter the past, be back to their roots and culture, and find some pieces of their identity, has been proposed by the Scientific Coordinator of the School as a pivot for the educational activities all along this School year.

Grazie alla sceneggiatura di Vittoria Busatto, grande scrittrice ed autrice di libri per la didattica, ed ai consigli tecnici di Martina Morrocchi, insegnante di teatro della Scuola, i bambini della Scuola Italiana hanno intrapreso, assieme a tutti gli insegnanti, un viaggio esplorativo tra i temi dell’identità e della cittadinanza ripercorrendo le vicessitudini e reinterprendando le emozioni dei personaggi.
Thanks to the script by Vittoria Busatto, famous writer for didactical and children’s book, and the technical advices by drama teacher Martina Morrocchi, the children of the School by acting the heroes of the past went on a journey about identity and citizenship.

Sezione dell’Infanzia (Verde) – Mito “La creazione degli dei (Urano, il Cielo, e Gea, la Terra)”
Kindergarten – Green – “The creation of Gods (Uranus and Gea)”

Sezione dell’Infanzia (Rossa) – Mito “Prometeo e il fuoco”
Kindergarten – Red – “Prometheus and the fire”

Sezione Primaria (Terza e Quarta) – Mito “Pandora”
Primary – Third and Fourth grades – “Pandora”

Sezione Primaria (Prima e Seconda) – Mito “Europa”
Primary – First and Second – Europe

Video l’Identità dei bambini e delle bambine della Scuola Italiana
Video the identity of School’s children

Ad accogliere la comunità prima dell’apertura del sipario sono intervenuti per porgere i saluti ed auguri natalizi, il Gestore e Presidente della Scuola, Franco con Pauline Cutrupia, ed Eugenio Poti, Capo della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Pechino. In chiusura, Franco Amadei, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, ha salutato gli oltre 300 partecipanti, famiglie dei bambini già frequentanti e che presto inizieranno la Scuola Italiana.
To start, the President and Legal Representative of the School, Franco with Pauline Cutrupia, and Eugenio Poti, Chief of the Consular Chancery and Visa of the Embassy of Italy, and, at the end of the play, the Director of the Italian Institute of Culture, Franco Amadei, greeted the over 300 partcipants.

La Scuola ringrazia le famiglie per il dono offerto alla Scuola e per la preparazione del buffet. Un ringraziamento speciale, inoltre, ai rappresentanti dei genitori per la loro dedizione e cura nel supporto organizzativo alla festa e ad Opera Bombana per la generosa sponsorizzazione dei panettoni.
The School thanks all the families for their gift to the School and for the great buffet. A special mention goes to the Parents’ Representatives and to Opera Bombana for their generous sponsorship.

Buon Natale!
Merry Christmas!

Post-Event: “Parla con me” Erbario e Terza Settimana della Cucina Italiana

(IT)

Post-Event: “Parla con me” Erbario e Terza Settimana della Cucina Italiana
Ospite: Chef stellato Cristina Bowerman, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Cina

Un cavolo, una cipolla, aceto bianco, fecola di patata, e acqua, più la passione e l’esperienza di Chef Cristina Bowerman, sono stati la ricetta del “Parla con Me” dedicato alla Terza Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Mercoledì 21 Novembre, i bambini e le bambine della sezione Primaria della Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata di Pechino hanno accolto Chef Cristina che, con la nostra Chef Roberta, ha organizzato per loro un’attività laboratoriale sui cambiamenti di stato della materia, i fluidi newtoniani, e i coloranti naturali dei cibi.

“Il carotene vince sulla clorofilla”
“Le patate non amano il frigorifero e sono amanti del buio”
“Gli asparagi sono bianchi perché non si sono abbronzati con la luce del sole e la clorofilla”

Chef Cristina ha spiegato ai bambini, coinvolgendoli in diversi esperimenti, come alcune pigmentazioni siano più forti ed altre meno resistenti a sbalzi di temperatura o all’acidità. Incalzata dalle domande dei bambini, ha poi svelato di non aver inventato la crema pasticcera, ma di avere ereditato dal padre la passione ed il segreto della ricetta che sta nella buccia del limone.

Con questo “Parla con me”, si conclude il progetto “Erbario”: un percorso pedagogico-didattico, interdisciplinare e multisensoriale, sviluppato dalla Chef Roberta e dall’Atelierista Ippolita, con cui i bambini hanno esplorato nuovi sapori, profumi, le caratteristiche di alcuni semplici alimenti.

(EN)

Post-Event: “Talk to me” Third Week of the Italian Cuisine in the World
Guest: Michellin-starred Chef Cristina Bowerman, in cooperation with China-Italy Chamber of Commerce

One cabbage, one onion, white vinegar, potato flour, water, plus the experience and the passion of Chef Cristina Bowerman: this was the recipe for the signature “Talk with me” dedicated to the Third Week of the Italian Cuisine in the World.

On November 21st, children of the Accredited Italian Embassy School in Beijing welcomed Chef Cristina who, together with the School Chef Roberta, organised a lab activity about transformation of cooking ingredients, food natural coulours and newtonean fluids.

“Carotene is stronger than chlorophyll”
“Potatoes don’t love the fridge, but the dark”
“Asparagus are white because they did not shine under the sun and the chlorophyll”

Through experiments, Chef Cristina explained to children why different food natural pigments are more or less resistant to jump in temperature and acidity.

Chased by kids’ questions, she revealed she did not invent the custard cream, but she inherited the passion for making it from her father, who also unveiled her the secret that lays in the lemon peel.

This “Talk with me” event closes the “Erbario” project. An educational path, interdisciplinary and about all the five senses, conceived by the School Chef and Atelierista, that had children exploring new flavours and fragrances as well as learning the properties of food and herbs.

Post-Event: “Parla con me” Momenti didattici sulla narrazione, ospite Luca Strambio de Castilla

(IT)
Post-Event: “Parla con me”
Momenti didattici sulla narrazione, ospite Luca Strambio de Castilla

Martedì 23 ottobre, Luca Strambio, autore di “Favole Cinesi, 7 ministorie originali per bambini scritte in mandarino e tradotte in italiano”, insieme all’assistente Guo Li, ha trascorso la mattinata nella sezione Primaria.

Luca ha introdotto l’attività, con uno scambio di nozioni riguardo ai significati dei caratteri cinesi e della loro rappresentazione della realtà, a cui le bambine ed i bambini hanno partecipato attivamente condividendo le proprie abilità linguistiche.

In un secondo momento, Luca e Guo Li hanno narrato, in italiano ed in cinese, la favola “Il bel Nicola” e i bambini hanno prodotto delle grafiche utilizzando tecniche diverse: acquerelli, pastelli, carboncino.

Per tutto il gruppo della Primaria è stato un momento emozionante, che ha entusiasmato i bambini, rappresentativo di un percorso didattico improntato sui codici e sul confronto tra le diverse lingue presenti nella nostra Scuola.

(EN)
Post-Event: “Talk to me”
Guest Luca Strambio de Castilla

On Tuesday, October 23rd, Luca Strambio, author of “Favole Cinesi, 7 mini storie originali per bambini scritte in mandarino e tradotte in italiano,” together with his assistant Guo Li, spent the morning in Primary.

Luca introduced the activity with an exchange of ideas about the meanings of the Chinese characters and their representation of reality, in which the children participated actively sharing their linguistic abilities.

Luca and Guo Li then moved to the narration in both Italian and in Chinese of the tale “Il bel Nicola,” and the children produced graphics using different techniques: watercolors, pastels, charcoal.

For the whole group of Primary was an exciting moment, based on the linguistic codes and the comparison between the different languages spoken in our School.

Post-Event: “Talk to me” XVIII edition of the Week of the Italian Language, guest Valentina Rizzi

(IT)

Post-Event: “Parla con me” edizione XVIII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo 
Momenti didattici sulla narrazione, ospite Valentina Rizzi

Martedì 16 ottobre, la Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata di Pechino ha festeggiato la XVIII edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”.

Durante la giornata scolastica, Valentina Rizzi, autrice e attrice di “Le Storie di Gaia – Filastrocche e Racconti dall’Italia”, ed il direttore artistico Francesco Giuliani hanno organizzato ben quattro sessioni di “Parla con me”.

I libri della casa editrice Biblilibrò hanno preso voce e sono stati protagonisti in un ciclo di storytelling che ha incantato e divertito le bambine ed i bambini della Scuola, coinvolgendoli anche come attori, artisti e scenografi.

La biblioteca della Scuola ha cinque nuovi libri a disposizione: “i 44 gatti di Luì”, “Super Tommy cresce”, “a spasso con l’orso” “Gaia la libraia” e “Frank Button”. Grandi e piccini, siete tutti invitati ad immergervi nel magico mondo della narrazione!

(EN)

Post-Event: “Talk to me” XVIII edition of the Week of the Italian Language, guest Valentina Rizzi

On Tuesday October 16th, the Accredited Italian Embassy School in Beijing celebrated the XVIII edition of the Week of the Italian Language, “Italian and the web, social networks for the Italian Language”.

During the day, Valentina Rizzi, author and actress of the “Le Storie di Gaia – Filastrocche e Racconti dall’Italia” and the art director Francesco Giuliano organised four sections of “Talk to me”.

The storytelling of books by Biblilibrò delighted children, as they were engaged as actors, artists and choreographers.

At the School, parents and kids can find the five books presented yesterday: “i 44 gatti di Luì”, “Super Tommy cresce”, “a spasso con l’orso” “Gaia la libraia” e “Frank Button”. You are all invited to visit our library!

“Parla con me”: edizione XVIII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

“Parla con me”: edizione XVIII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo
Momenti didattici sulla narrazione, ospite Valentina Rizzi

La Scuola Italiana d’Ambasciata di Pechino dà il benvenuto alle attività della XVIII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, programmata dal 15 al 21 ottobre 2018.
www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cultura/promozionelinguaitaliana/settimanalinguaitaliana

Giornata Mondiale dell’Alimentazione, 16 ottobre 2018, “Un mondo #FameZero entro il 2030 è possibile”

Il 16 ottobre, compleanno della FAO, organizzazione mondiale che combatte la fame e la povertà nel mondo, ricorre la Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Su segnalazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Scuola Italina Paritaria d’Ambasciata di Pechino aderisce al concorso obbiettivo Fame#Zero.

Questo percorso di senso si inserisce nella didattica e offre ai bambini l’opportunità di vedere trasformate le loro piccole azioni in futuro. Il programma didattico della Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata di Pechino promuove dei progetti che portano gli alunni ad abbracciare una cultura culinaria gustosa e sana, e ad adottare un approccio sostenibile verso il proprio ambiente, come a esempio “L’Erbaio” o il progetto “Riciclaggio”.

Per partecipare al concorso ogni bambino curerà un elaborato grafico, un poster, per trasmettere il suo messaggio di cambiamento e azione.

In primaria sono iniziate le attività per sensibilizzare le classi sull’argomento. Le bambine ed i bambini hanno dimostrato un grande senso di consapevolezza, curiosità, ed entusiasmo per la partecipazione ad un concorso che ha un grande impatto sul nostro futuro assieme ad una rete di scuole e di bambini di tutto il mondo.

logo