XXI edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

(IT) XXI edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo
Il viaggio della foglia
Il tema scelto per questa XXI edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è “Dante, l’Italiano”, in coincidenza con il 700º anniversario della morte del poeta, padre della lingua italiana, il cui capolavoro, la Divina Commedia è opera riconosciuta attuale e di valore universale. 
Ispirandosi al tema del viaggio di Dante, gli insegnanti hanno deciso di articolare il percorso all’interno del progetto gli alberi in relazione tra loro, nel loro contesto e nei loro mutamenti ragionando nello specifico sul viaggio dell’elemento naturale foglia.
Per introdurre il tema ai bambini è stato proiettato un video di un albero di Ginkgo in autunno, le cui foglie lasciano i rami e fluttuano lontano trasportate dal vento.
Le bambine e i bambini della sezione Bianca, immersi in questo paesaggio digitale, hanno interpretato il viaggio della foglia attraverso i movimenti del loro corpo e l’hanno accompagnato con piccole frasi, che mettono in luce i loro pensieri molto evocativi.
Nella sezione Verde, il viaggio ha preso forma in racconti, poesie (haiku) e grafiche, che rendono visibile le conoscenze e gli immaginari dei bambini.
Con questa cartolina-dono, che è una piccola selezione del percorso intrapreso da tutti i bambini della Scuola, ci uniamo a celebrare la XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo e condividiamo con voi alcuni viaggi elaborati dai bambini con la foglia.
(EN) XXI edition of the Week of the Italian Language in the World
The journey of the leaf
The theme chosen for this XXI edition of the Week of the Italian Language in the World is "Dante,  the Italian", on the occasion of the 700th anniversary of the death of the poet, father of the Italian language, whose masterpiece, the Divine Comedy is a poem recognised of universal value.
Inspired by the theme of Dante's journey, the teachers decided to articulate the activities within the project “trees in relation to each other, in their context and in their changes” thinking about the journey of the natural element “leaf”. 
To introduce the theme to the children, a video of a Ginkgo tree in autumn was shown, the Gingko’s leave falling down from the branches and floating away in the wind.
The children in the White section, immersed in this digital landscape, interpreted the journey of the leaf through the movements of their body and accompanied it with small phrases, which highlight their very evocative thoughts.
For the children in the Green section, the journey has taken shape in stories, poems (haiku) and graphics, which make children's knowledge and imaginations visible. 
With this postcard-gift, which is a small selection of the path taken by all the children of the School, we join the celebration of the XXI edition of the Week of the Italian Language in the World and we share with you some journeys by the children together with the leaf.

 

Festa di fine anno scolastico – End-of-year party

Festa di fine anno scolastico
End-of-year party

Sabato 19 giugno all’Istituto Italiano di Cultura abbiamo festeggiato la fine dell’anno scolastico.
On Saturday June 19th at the Italian Institute of Culture we celebrated the end of the School year.

Ci congratuliamo con i bambini per i loro risultati e auguriamo a tutti buone vacanze!
We congratulate the children on their achievements and wish everyone a happy holiday!

Gli insegnanti e lo staff della Scuola
The School Team

L’anno scolastico 2021-2022 inizierà il 16 agosto.
The 2021-2022 school year will start on August 16th.

Field trip at Chunbo Farm

Gita scolastica all’azienda agricola di Chunbo
Field trip at Chunbo Farm

Bellissima giornata per i bambini della Scuola Italiana Paritaria d’Infanzia a Pechino in gita scolastica all’azienda agricola di Chunbo!
Great day at Chunbo Farm for the children of the Accredited Italian Kindergarten in Beijing!

Sport Day 2021 ed.

We are glad to share with families and friends of the School the video of the Sport Day realised by Beijing Chunbo Technology Co. LTD..

The Accredited Italian Kindergarten in Beijing thanks the Italian Trade Agency and Beijing Chunbo Technology Co. LTD. for the organisation of the Gourmet Break featuring Italian PGI (protected geographical indications) products and for the special Atelier del Gusto (Little Gourmet Cooking Class) together with chef Eugenio Iraci.

See you next year, #teamwork is our goal!

2021 Open Day

The School opened its doors to welcome children and families for a day full of activities and emotions on Saturday, April 24th.
The enrolment for the 2021-2022 school year will officially start on Monday April 26th.

2020 Xmas Party Post-event

(IT)

Domenica 13 dicembre all’Istituto Italiano di Cultura la Scuola ha festeggiato il Natale.

È stato un importante momento di condivisione e di incontro con le famiglie, soprattutto una gioia per i bambini!

I bambini sono stati bravissimi ad interpretare il movimento dei fiocchi di neve sulle note del “Valzer dei fiocchi di neve” tratto dall’opera “Lo schiaccianoci” di Tchaikovsky, guidati dalla ballerina Song TingTing. Ancora più emozionante è stata la canzone “Luci di Natale” che i bambini hanno interpretato in maniera originale, ma il climax dell’evento è stato l’arrivo di Babbo Natale.

Speriamo sia stato per tutti voi un momento di piacevole intrattenimento e che il regalo vi abbia avvicinato alle esperienze che quotidianamente vivono le vostre bambine e i vostri bambini a Scuola.

La partecipazione dell’Ambasciatore d’Italia in Cina Luca Ferrari, del Provveditore agli Studi Luca Fraticelli e del Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura Franco Amadei sono testimonianza del supporto che la Scuola ha ricevuto nell’organizzazione della festa in questo momento eccezionale.

Buon Natale e Felice Nuovo Anno a tutti!

 

(EN)

On Sunday 13 December at the Italian Institute of Culture the School celebrated Christmas.

It was an important moment of sharing and meeting with families, mostly a joyful time for the children!

The children were very good at interpreting the movement of snowflakes to the notes of the “Snowflake Waltz” from Tchaikovsky’s opera “The Nutcracker”, led by the dancer Song Tingting. Even more exciting was the song “Christmas Lights” that the children interpreted in an original way, but the climax of the event was the arrival of Santa Claus.

We hope it has been a moment of pleasant entertainment for all of you and that the gift has brought you closer to the experiences that your girls and your boys have at school every day.

The participation of the Ambassador of Italy to China Luca Ferrari, the Education Superintendent Luca Fraticelli and the Director of the Italian Cultural Institute Franco Amadei mirrors the support that the School has received in organizing the party in this exceptional moment.

Merry Christmas and Happy New Year to everyone!

Post event: Parla con me Ospite – Valentina Giannella, autrice del libro “Il mio nome è Greta”

Post event: Parla con me
Ospite Valentina Giannella, autrice del libro “Il mio nome è Greta”

Post-event: Talk with me
Guest Valentina Giannella, author of the book “Il mio nome è Greta”

Mercoledì 10 Giugno gli alunni della sezione primaria hanno incontrato virtualmente Valentina Giannella, autrice del libro “Il mio nome è Greta”.
On Wednesday 10 June, the pupils of the primary section virtually met Valentina Giannella, author of the book “Il mio nome è Greta”.

Impegnati nel progetto “Ambiente” sin dall’inizio di questo anno scolastico, i bambini conoscono molto bene Valentina perché hanno letto alcuni capitoli del suo libro assieme agli insegnanti. La conversazione è stata interattiva, con tante riflessioni, scambi e domande da parte dei bambini.
Engaged in the “Environment” project since the beginning of this school year, the students know Valentina very well because they read some chapters of her book together with the teachers. The conversation was interactive, with many reflections, exchanges and questions from the children.

Valentina ha ricordato la responsabilità di contribuire alla tutela del pianeta con piccoli gesti quotidiani (scegliere la borraccia, lo spazzolino di bambù, la saponetta etc.); raccomandato di coltivare l’interesse per il tema dell’ecologia consultando fonti sicure e affidabili, perché scientifiche; e ricordato che la conoscenza in materia ambientale può essere materia di studio per una professione futura (l’ingegnere, lo scienziato, il giornalista, il designer etc.).
Valentina recalled the responsibility of contributing to the protection of the planet with small daily gestures (choose the water bottle, the bamboo brush, the bar of soap etc.). Besides, she recommended to the students to cultivate their interest in the topic of ecology by consulting reliable and scientific sources and remembered them that environmental knowledge could be the subject of study for their future job (engineer, scientist, journalist, designer etc.).

La conversazione si è chiusa con una proposta: disegnare il proprio impegno per l’ambiente.
I ragazzi sono al lavoro, Valentina anche. Sta scrivendo il seguito del libro. Stay tuned!
The conversation ended with a proposal: to draw the commitment to the environmental matter.
Students are at work, Valentina too. She is writing the sequel to the book. Stay tuned!

New Ambassador of Italy in Beijing, Mr. Luca Ferrari, visits the School

Luca Ferrari, nuovo Ambasciatore d’Italia a Pechino, ha visitato la Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata, Infanzia e Primaria.
Luca Ferrari, new Ambassador of Italy in Beijing, visited the Accredited Italian Embassy School in Beijing, Kindergarten and Primary.

Con piacere ed orgoglio condividiamo il messaggio che l’Ambasciatore ha dedicato alla Scuola e le foto della visita.
We are glad and honoured to share the  message that the Ambassador has dedicated to the School, together with the photos of his visit.

« 1 of 6 »

Condividiamo il video della visita dell’Ambasciatore alla nostra Scuola!
Here we share the video of the Ambassador’s visit to our School!

Post Event: Dal disegno al segno: la storia dei caratteri cinesi

Dal disegno al segno: la storia dei caratteri cinesi
From drawing (design) to a character (sign): history of Chinese characters

Giovedì 12 dicembre le bambine e i bambini della Scuola Primaria hanno incontrato il dottor Giuseppe Mighali, ricercatore e studioso di filologia classica cinese, per un “Parla con me” dedicato a un approfondimento della storia e degli aspetti dei caratteri cinesi. L’incontro si è aperto con alcune domande attraverso le quali il dottor Mighali ha spinto le classi a riflettere sulle lingue che conoscono, in particolare l’italiano e il cinese, per confrontarle e individuarne le peculiarità.
For our monthly “Parla con me” talk on the 12th of December, the girls and boys of the Primary School had the pleasure of hosting Dr Giuseppe Mighali, researcher and expert on Chinese Classical Philology. The talk focused on the design and history of Chinese characters. It started with a discussion regarding what languages the children speak, and how we can compare languages such as Italian and Chinese to distinguish their characteristics.

Il dottor Mighali ha guidato i bambini attraverso le varie fasi della nascita della comunicazione scritta, dai disegni stilizzati fino ai caratteri, utilizzando alcuni disegni ed esempi concreti. Prendendo anche spunto dalla breve video animazione “三十六个象形字” (sanshiliu ge xiangxingzi, i 36 pittogrammi), i bambini hanno analizzato alcuni caratteri, confrontando la versione antica e la rappresentazione moderna, interrogandosi sul perché siano fatti proprio in quel modo.
Dr Mighali explained the various phases of the beginning of written communication, from the first signs and drawings to the Chinese characters we know today. Using some examples, Dr Mighali illustrated how characters have changed the way they look in time. With the help of a short animated video “三十六个象形字” (sanshiliu ge xiangxingzi, the 36 pictograms), the children were able to analyze and look more closely at some characters and to compare their traditional and modern appearance. They then reflected on why specific pictograms look the way they do.

Perché il simbolo dell’erba rappresentava una pianta con le foglie rivolte verso l’alto e il simbolo del bambù una con le foglie rivolte verso il basso? Perché il sole era rappresentato come due cerchi concentrici e la luna come una falce? Come sono cambiati i segni e i significati loro associati con il passare del tempo?
Why does the character for “grass” look like a plant with its leaves facing upwards, while the character for “bamboo” looks like it has its leaves facing downwards? Why is the Sun represented as two concentric circles, while the moon looks like a sickle? How have the design and meaning associated with these characters changed in time?

Dopo aver analizzato vari caratteri, i bambini li hanno divisi in tre gruppi, a seconda che si trattasse di simboli semplici (persona 人ren, cielo 天 tian, campo 田tian etc.), di simboli composti da più elementi (come il carattere usato per indicare l’azione del verbo riposare 休xiu, che in origine rappresentava un uomo seduto sotto a un albero), o di simboli all’interno dei quali viene evidenziata un’unica parte di un elemento più grande (come nel caso della parola radice 本-根gen).
After having looked at a series of characters, the students were then divided into 3 groups: One group looked at simple characters (person 人ren, sky 天 tian, field 田 tian etc.), the second group analyzed characters that comprise more elements (休 xiu – The character for “rest” – which represents a man sitting under a tree), and the third group learned about characters within which an individual part of a bigger element is emphasized (as is the case for the character for root 本-根 gen).

In conclusione, il dottor Mighali ha proposto alle classi un interessante esperimento, che ha entusiasmato tutti i presenti: prendere spunto dai simboli e dai caratteri visti insieme per scrivere un messaggio senza usare parole, ma solo rappresentazioni grafiche stilizzate.
Finally, Dr Mighali suggested an interesting experiment that the children were enthusiastic to try: take inspiration from the various Chinese characters we study to write a message without using words or letters but simple design and stylized drawings.

« 1 of 5 »

I linguaggi della narrazione dei bambini della Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata di Pechino

I linguaggi della narrazione dei bambini della Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata di Pechino
The Languages of Narration from the Children of the Accredited Italian Embassy School in Beijing

Sabato 7 dicembre, nell’Istituto Italiano di Cultura, le bambine e i bambini della Scuola Italiana Paritaria d’Ambasciata di Pechino hanno festeggiato l’arrivo del Natale mettendo in scena uno spettacolo sui linguaggi della narrazione.
On Saturday the 7th of December the boys and girls of the Accredited Italian Embassy School in Beijing took to the stage, and presented a show themed “the languages of narration” to celebrate this year’s Christmas.

« 7 of 7 »

I bambini dell’infanzia hanno sostituito le parole con i suoni e così rappresentato le diverse fasi di costruzione dei giocattoli nel laboratorio di Babbo Natale. In un’altra scena, hanno poi raccontato l’arrivo di Babbo Natale nella casa di un bambino.
The children replaced sounds with words as they represented the various “phases of construction” of Christmas toys while they were being made inside Santa’s very own workshop. Another scene saw the children mimic the sounds of Santa as he delivered the toys to the children. 

Gli elfi tagliano la legna ZZZZZZZ CRACK, mettono i chiodini LOCK LOCK LOCK, fanno i buchi TRRRRRRRR
Elves cut wood ZZZZZZZ CRACK, hammer in nails THUMP THUMP THUMP, drill holes TRRRRRRR 

Arriva Babbo Natale sulle renne DING DING DING, Babbo Natale si infila nel camino PUUUUM
Here comes Santa on his sleigh RING A DING DING, and down the chimney, he goes PUUUUUM

La sezione dalla Primaria ha curato quattro diverse scenette, scegliendo quattro “narratori” di diversi periodi storici. Le pitture rupestri della preistoria, i menestrelli del Medioevo, i genitori e la fiaba di Cappuccetto Rosso, gli aedi e il poema epico dell’Odissea.
The Primary School presented four short stories and chose four different “narrators”, each belonging to different historical periods. From prehistoric cave paintings to Medieval Minstrels, to parents telling the story of Little Red Riding Hood, and finally ending as Greek Aoidos reciting an extract from the Odyssey.

Tutte le grafiche dello spettacolo sono state realizzate dai bambini. È stato un esercizio creativo e riflessivo, che ha permesso hai bambini di comprendere i passaggi chiave delle diverse storie.
The children themselves solely created all the illustrations presented during the show. It was a creative and thoughtful exercise that allowed the children to clearly understand the key steps and narrating points of view for each of the stories recounted.

Alla festa hanno partecipato Franco e Pauline Cutrupia, co-fondatori della Scuola, Giuseppe Fedele, Ministro Consigliere Incaricato d’Affari dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, Franco Amadei, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, ed altri amici della Scuola.
Franco and Pauline Cutrupìa, co-founders of the School, along with the Minister Counsellor in charge of Embassy Affairs Giuseppe Fedele, and the Italian Institute of Culture’s Director Franco Amadei were present at the show, along with other friends of our School.

Ringraziamo le famiglie, che hanno cucinato per il buffet finale e per il dono offerto alla Scuola; Opera Bombana per i panettoni artigianali che ogni anno caratterizzano il buffet; Sandro Nigris per la realizzazione del video, che sarà presto distribuito alle famiglie; Martina Morrocchi per la guida e la scenaggiatura; Vittoria Busatto per l’iniziale idea dello spettacolo.
We would like to thank all the families, all our friends that contributed to the wonderful Christmas buffet we had after the show for the beautiful gifts to our School. Thank you to Opera Bombana for the handmade panettone that is present every year, Sandro Nigris for creating the film of our Christmas Show (Soon available to all the families), Martina Morrocchi for her help with the script and screenplay, and Vittoria Busatto for giving us the initial idea for the Play.

Un sereno Natale e buon 2020!
We wish you all Merry Christmas and a happy 2020!

logo